martedì 18 giugno 2013

Ho visto una cometa solcare il cielo...a giugno...

Claudio Rocchi ci ha lasciato e si è incamminato verso la sua prima luna. La notizia che è arrivata oggi ci ha lasciato senza parole. Claudio era una persona speciale che ci ha regalato momenti di grande bellezza artistica senza disdegnare uno sguardo verso l’infinito. Claudio ha attraversato in maniera “epica” gli anni settanta regalandoci quelle che chiamavamo “buone vibrazioni” aiutando a mettere insieme il corpo con la mente, il cuore con l’anima, il “pane con le rose”.
Claudio era una persona speciale, luminosa, colma di gioia per la vita. Uno spirito libero e critico, capace di cambiare orizzonti rimanendo, però, sempre fedele al suo consigliere interiore. Ci ha aiutato a pensare ed a crescere da persone libere e le sue canzoni hanno sempre avuto il segno dell’intelletto e la fiamma dello spirito. Mai banali, sempre verso altri mondi. Quei mondi che forse ora stai attraversando disintegrando, con il tuo sorriso luminoso ed il tuo sguardo mite, ogni paura…ora forse saprai se, davvero, la realtà non esiste…        

Nessun commento: